Aspirapolvere automatico: i robot migliori

Aspirapolvere automatico: i robot migliori

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

Pulire manualmente la casa sembra ormai diventata un’operazione appartenente al passato. L’aspirapolvere automatico è un oggetto talmente efficiente da poter delegare a lui tutti i compiti di pulizia del pavimento. In questa guida vediamo i migliori robot per la pulizia casalinga tra i tanti offerti dal mercato.

Aspirapolvere automatico: quale comprare

Qualche anno fa era difficile pensare che un aspirapolvere robot potesse pulire la casa con qualche tap sul cellulare. I robot per la pulizia erano, infatti, simpatici gingilli che servivano più che altro a spaventare il gatto e farci passare qualche ora di svago durante la serata. L’evoluzione tecnologica ha però reso questi piccoli pulitori dei veri e propri compagni di lavoro di cui è impossibile fare a meno, soprattutto se volete risparmiare tempo.

aspirapolvere automatico

Gli aspirapolvere automatici sono prodotti dotati di molteplici funzioni e di grande efficienza. Nella nostra selezione abbiamo vagliato diverse caratteristiche che inquadrano nel mercato i migliori robot da pulizia disponibili.

Sensori

Gli aspirapolvere automatici sono apparecchi ricchi di sensori che ampliano la pulizia e tutte le comodità legate ad essa. È molto importante valutare attentamente la sensoristica di un aspirapolvere automatico così da trovarsi con un dispositivo in grado non solo di rilevare lo sporco, ma anche di “vedere” gli ostacoli sul proprio cammino, intuire quando si è in presenza di dislivelli e di evitare oggetti  mobili.

Serbatoio

Altra importante caratteristica è data dal serbatoio e dalla sua manutenzione. Nessuno vuole tornare a casa e trovare un robot intasato con le pulizie lasciate a metà. È quindi utili orientarsi verso dispositivi pratici da pulire o autopulenti, magari con sistemi Easy Clean che permettono di svuotare il serbatoio in poche mosse.

Forza di aspirazione

Anche la forza di aspirazione è un parametro fondamentale da valutare, non solo per questa tipologia di aspirapolvere ma per tutte le macchine del mercato della pulizia. Vanno quindi preferiti robot abbastanza performanti e in grado di pulire una zona sporca in pochissime passate. Su questo fronte va inoltre tenuto conto del fatto che gli aspirapolvere misurano la loro potenza in air watt, potenza aspirante, e non in watt come un classico elettrodomestico. Quindi osservate sempre macchine in cui la forza aspirante è espressa in ari watt.

Sistema di controllo

Nel selezionare un nuovo aspirapolvere automatico, si deve tener conto poi di due parametri che vanno a braccetto ovvero: il sistema di controllo e la facilità di utilizzo. Assistenti vocali e app, se state cercando un dispositivo smart dovrete orientarvi verso questo tipo di controllo mentre, se volete qualcosa più basilare ma fruibile a tutti meglio optare su macchine con il telecomando.

Se cercate un aspirapolvere automatico capace di delimitare alcune zone della casa e necessario che teniate d’occhio la possibilità di utilizzare dei virtual wall. Questi muri virtuali permettono di delimitare alcune zone della casa o della stanza in modo che il robot non vada a sbatterci. Se avete animali, ad esempio, potete utilizzarli per proteggere la zona delle ciotole. Esistono due tipi di virtual wall, uno l’evoluzione dell’altro. Il primo tipo è fisico e va posizionato in giro per casa sotto forma di strisce magnetiche o torrette laser per delimitare un area. Il secondo invece è digitale e può essere utilizzato direttamente dall’app.

Autonomia

Infine va valutato un altro fattore che risulta fondamentale in tutti i tipi di aspirapolvere ma che nei robot è ancora più fondamentale, ovvero l’autonomia. Un buon robot deve avere infatti una durata della carica di almeno 60 minuti con una batteria in grado di gestire tutte le funzioni e le varie potenze di aspirazione senza soffrire di cali di prestazione.

Di seguito trovate la nostra selezione di aspirapolvere automatici che abbiamo diviso per fasce di prezzo in modo che possiate trovare subito quello più adatto per il vostro budget.

Aspirapolvere automatico: fascia bassa

Per questa fascia, che rimane sui 100 euro, abbiamo scelto due prodotti. Il primo di Vileda, più simile ad un panno catturapolvere robotizzato, è il secondo invece un vero e proprio robot aspirapolvere di Severin.

Vileda Virobi

Vileda mette la sua esperienza nel catturare la polvere in Virobi, un robot essenziale dotato di due programmi di pulizia: veloce da 30 minuti e lungo da 120 minuti.

Questo aspirapolvere automatico è un dispositivo lontano dal robot vero ma più vicino ad un ibrido con il panno cattura polvere. Sottile, alto solo 4.5 cm, in maniera efficace ogni zona della casa. Va messo in carica manualmente per ben 5 ore ma fornisce una durata che fa impallidire quella di qualsiasi robot toccando le 4 ore di autonomia. Naturalmente con le funzioni ridotte all’osso, è facile risparmiare batteria, visto che questo aspirapolvere automatico non ha nessun sistema di navigazione e nessun sensore per rilevare gli ostacoli. Si limita a vagare casualmente per la casa raccogliendo la polvere con i panni che vanno agganciati sotto il robot. Peccato che vadano comprati a parte, 8 euro 20 panni, ma visto il costo ridotto del Virobi è una spesa che non rimane pesante e poi i panni, se non troppo sporchi, possono anche essere riutilizzati.

Vileda crea un catturapolvere automatico che cammina come un robot ma è intelligente quanto uno scopettone. Una soluzione un po’ borderline, soprattutto se cercavate un robot aspirapolvere classico, ma ottima per far felice il portafoglio.

Severin RB 7025 Chill

Con questo Severin RB 7025 Chill invece presentiamo il primo vero robot della nostra scelta. Severin è un produttore attivo da anni nella realizzazione di elettrodomestici per la pulizia casalinga. RB 7025 Chill è uno dei migliori robot della sua scuderia, con 90 minuti di autonomia, sensori anti-urto e solo 65 decibel di rumore registrato.

Con un’altezza di soli 7 cm riesce ad infilarsi praticamente ovunque per pulire anche gli angoli più difficili da raggiungere. Offre un programma di pulizia a 3 stadi con altrettante velocità e un serbatoio da 350 ml con una luce led che indica quando è pieno. Infine è rivestito da una protezione in gomma che difende robot e mobilia da collisioni accidentali.

Severin RB 7025 Chill è un robot aspirapolvere di livello base, con una buona potenza aspirante e spazzole rotanti per raccogliere meglio lo sporco. Pur offrendo un buon livello di pulizia contro polvere e lanugine, fatica un po’ con i residui più ingombranti (bricioli, grumi). Nel prezzo è incluso anche un set di spazzole extra per i ricambi.

Aspirapolvere automatico: fascia media

Saliamo di circa 50-100 euro ed entriamo nella fascia media con un modello della serie V di Ilife, forse un po’ datato ma ancora abbastanza funzionale e una delle punte di diamante di Ariete.

ILIFE V3s Pro

Un robot che nasce per raccogliere principalmente i grumi e i peli di animali, questo robot aspirapolvere V3s Pro di ILIFE viene aiutato nella sua opera da un sistema anti-groviglio che impedisce alla sporcizia di bloccare la spazzola. così facendo la pulizia dell’aspiratore è ridotta al minimo e anche il tempo di manutenzione del robot. Ilife V3s Pro dispone di 4 programmi di pulizia: automatico, veloce, programmabile e con pulizia profonda di bordi e angoli.

Anche questo aspirapolvere robot è dotato di sensori per evitare mobili e cadute e può essere impostato tramite telecomando. La batteria richiede 4 ore per la ricarica completa, ma l’autonomia totale è di ben 120 minuti. Il sistema di filtraggio è quello che lascia più a desiderare perché richiede una manutenzione frequente dei filtri, pena la perdita di prestazione.

Ilife propone un aspirapolvere robot completo e programmabile, con una grande potenza aspirante e un ottima autonomia. Forse un po’ datato, rispetto all’offerta odierna, ma ancora uno dei migliori robot su questa fascia di prezzo.

Ariete 2718 Xclean

Uno degli ultimi modelli prodotto da De’Longhi, in Italia. Ariete 2718 Xclean offre solo 90 minuti di autonomia madispone di un sistema di filtri Hepa in grado di trattenere perfettamente lo sporco. Questo Ariete insiste infatti proprio sul fronte manutenzione con un set completo di spazzole extra e un comodo pennello per spolverare velocemente il dispositivo.

A livello di programmi troviamo ben 6 modalità di pulizia: automatica, programmabile, veloce, lenta, pulizia angoli e lungo muro, che permette di pulire approfonditamente i bordi e gli angoli delle stanze. Sul fronte del rumore questo aspirapolvere automatico si mantiene invece sui 65 decibel, rimanendo uno strumento di pulizia molto discreto. Il serbatoio è di soli 0,3 ma può essere svuotato in poche semplici mosse.

Vi consigliamo l’acquisto di Ariete 2718 Xclean se soffrite di allergie alla polvere. Questo robot è infatti molto attento al filtraggio, ha un ottima potenza aspirante e saprà offrirvi il meglio anche sui tappeti.

Aspirapolvere automatico: fascia alta

La fascia alta è appetibile solo per chi non bada a spese in fatto di pulizia con aspirapolvere automatici che vanno dai 400 ai 750 euro. In questa fascia la nostra scelta vi propone uno Xiaomi, capace anche di lavare il pavimento, e uno dei migliori Roomba del momento.

Neato Robotics Botvac D7 Connected

Questa fascia dei miglior robot aspirapolvere se la contendono i due “padroni” di questo mercato: iRobot e Neato. Partiamo proprio con quest’ultimo il Neato Robotics Botvac D7 Connected, uno dei cavalli di battaglia della scuderia Neato che si distingue da tutti gli altri robot in circolazione per la particolare forma a D che gli permette di pulire gli angoli molto più facilmente di un robot tondo. Programmabile in tutte le sue funzioni da smartphone, tablet e smartwatch, questo robot è dotato anche di supporto ad Amazon Echo e Google Home integrandosi perfettamente nell’ecosistema smart dell’abitazione. Nonostante questo può essere facilmente controllato anche tramite un’interfaccia semplice e precisa basata solo su due tasti.

Sul fronte della navigazione il Botvac D7 Connected di Neato sfrutta la tecnologia proprietaria Laser Smart. Questa permette al robot di attuare una mappatura estremamente precisa di muri e pavimentazioni memorizzando mappe su più piani e anche diverse mappe per piano. Garantisce perfette prestazioni su tutte le superfici e grazie alla sua forma e alla tecnologia Spin Flow con spazzole delicate e ultra precise. È anche possibile impostare tramite app le linee di demarcazione virtuale che il robot non può superare, delimitando così alcune zone della casa con il semplice passaggio di un dito.

Questo Botvac D7 Connected è lo strumento perfetto se amate essere sempre al passo con la tecnologia e volete un dispositivo smart anche nell’ambito delle pulizie casalinghe. Neato mette tutta l’esperienza di cui è impregnata la sua sede nella Silicon Valley in un robot eccezionale capace di farvi dimenticare per sempre delle pulizie. Inoltre risulta perfetto anche per le case più grandi con 120 minuti di autonomia e una grande velocità di ricarica.

iRobot Roomba i7156

Lascia un commento