Fotocamere compatte Fuji: tutta la gamma del produttore

Fotocamere compatte Fuji: tutta la gamma del produttore

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

Fujifilm è sicuramente uno di quei marchi che ha saputo distinguersi per quanto riguarda la fotografia digitale. Se già con la fotografia analogica era riuscita a emergere grazie alle sue pellicole, nel mondo digitale ha saputo sfruttare il proprio know how per produrre bellissimi prodotti. Per questo motivo abbiamo deciso di creare questa guida dedicata alle fotocamere compatte Fuji, in cui selezioniamo i modelli migliori della gamma del produttore per le loro caratteristiche e valutiamo i modelli su cui vale la pena puntare. Non ci resta che scoprire di più sulle fotocamere compatte Fuji in questa guida sempre aggiornata.

Fotocamere compatte Fuji: quale comprare

Purtroppo per quanto riguarda le fotocamere compatte Fuji la scelta non è vasta. Il produttore ha deciso di focalizzarsi maggiormente sulle mirrorless Fuji e concentrare lì la maggior parte delle energie, mentre nel reparto delle compatte ha creato giusto alcuni modelli molto particolari. Questo vuol dire che è anche difficile scegliere i migliori modelli tra le fotocamere compatte Fuji dal momento che sono davvero pochi, così come è difficile paragonare questi modelli con atri brand poiché sono prodotti unici che non possono nemmeno entrare in competizione con le altre fotocamere presenti sul mercato. Ci sono dei criteri di valutazione che bisogna valutare quando si vuole acquistare una compatta Fuji, scopriamo quali sono.

Fotocamere compatte Fuji

Sensore

Il primo criterio da valutare quando si vuole acquistare una compatta Fuji è il sensore. Il marchio giapponese è uno dei pochi che utilizza sensori abbastanza grandi sulle fotocamere compatte. Tranne qualche modello, infatti, tutte le fotocamere compatte Fuji montano sensori APS-C, gli stessi che vengono utilizzati per le mirrorless di fascia media e alta. Avere a disposizione dei sensori così grandi permette di scattare foto di altissima qualità, con risultati che possono essere tranquillamente paragonati a quelli di una reflex o una mirrorless. Le fotocamere che montano sensori più piccoli hanno prezzi e prestazioni minori, quindi sono dedicate perlopiù ad un pubblico che non ha grandi pretese e non vuole spendere molto.

Con i prodotti di fascia premium, invece, è possibile avere dei colori fantastici tipici di Fujifilm e una tenuta del rumore digitale eccezionale. Per chi non lo sapesse, il rumore digitale è una grana che si crea sulle immagini quando si utilizzano valori ISO molto alti. Più sono alti i valori ISO, maggiore sarà il rumore digitale presente all’interno delle immagini, il quale, se molto evidente, può compromettere nitidezza dettagli e colori della foto. I sensori utilizzati da Fujifilm per le compatte di fascia alta consentono comunque di utilizzare valori ISO molto alti con un rumore digitale più che accettabile.

Valutare le fotocamere compatte Fuji per quanto riguarda il sensore non è quindi molto difficile per l’utente: se si vuole una compatta economica e non si hanno grandi pretese ci si orienta sulla fascia economica che monta sensori piccoli, se invece si cercano prestazioni professionali ci si orienta sui modelli più costosi che utilizzano sensori grandi e prestanti.

Obiettivo

Di seguito va valutato l’obiettivo, in quanto sulle compatte non può essere sostituito. Anche in questo caso Fujifilm fa una distinzione abbastanza netta tra i modelli economici e quelli premium. Le fotocamere meno costose sono dotate di un obiettivo zoom abbastanza esteso che permette di dedicarsi a vari generi fotografici, mentre i modelli più costosi montano obiettivi fissi, cioè lenti che dispongono di una sola focale e non sono dotate di zoom.

Avere una lente fissa può sembrare limitante, ma non lo è. Sono tantissimi i fotografi amatoriali o professionisti che utilizzano obiettivi a focale fissa per dedicarsi a determinati generi fotografici. Principalmente si utilizzano per la street photography, un genere che predilige sempre la stessa focale, spesso grandangolare, per dare una senso di immersione a chi visualizza la foto. Inoltre bisogna considerare il diaframma, l’elemento che permette di scattare foto con poca luce e che restituisce lo sfocato dietro il soggetto. Per quanto riguarda i modelli economici si ha un diaframma abbastanza standard che consente di avere prestazioni accettabili in più o meno tutti i contesti.

I modelli più costosi, invece, montano diaframmi molto ampi, quindi assicurano risultati ottimi anche quando non si ha molta luce a disposizione. Per quantificare l’apertura del diaframma si utilizzano delle cifre solitamente precedute dalla lettera “f”, più la cifra è bassa, maggiore sarà l’apertura. I modelli migliori di Fuji arrivano anche a f/2, un valore che indica un’apertura molto ampia. Sta quindi a voi valutare se avere un diaframma abbastanza standard perché non avete grandi pretese o se puntare su modelli che permettono di scattare foto anche in situazioni di scarsa illuminazione.

Fujifilm XF10 recensione

La proposta di Fuji

Attualmente i prodotti presenti tra le fotocamere compatte Fuji sono di due categorie: troviamo una gamma di fotocamere rugged e una gamma di fotocamere premium. La prima comprende modelli molto economici in grado di resistere a qualunque cosa. Grazie a queste compatte sarà possibile scattare foto e video durante un’immersione al mare o mentre ci si trova in montagna. Le fotocamere che fanno parte di questa categoria sono le FinePix e si caratterizzano per la loro resistenza e per la loro semplicità d’uso. La seconda categoria integra invece i modelli più costosi e performanti.

Sono dedicati soprattutto a chi cerca il miglior compromesso tra portabilità e qualità generale. Grazie alle caratteristiche di cui sono dotate queste compatte, si possono tranquillamente paragonare alle reflex o mirrorless della stessa fascia. Inoltre i modelli premium sono dotati di simulazione pellicola e riescono ad offrire dei JPEG perfetti, i quali non hanno quasi mai bisogno di post-produzione.

Fotocamere compatte Fuji: modelli rugged

Fujifilm FinePix XP140

Fujifilm FinePix XP140 è una fotocamera rugged molto particolare perché permette di spingersi molto in profondità in acqua pur tenendo un prezzo decisamente basso nella fascia delle fotocamere subacquee. Certo questo modello si colloca tra i modelli utili per iniziare a fare fotografia subacquea ed è più indicato per divertirsi con gli amici più che per la fotografia subacquea professionale, rimane comunque un modello molto particolare e interessante da valutare anche per chi possiede già una reflex o una mirrorless.

Fujifilm FinePix XP140 è in grado di resistere in acqua fino a 20 metri. La fotocamera inoltre come ogni rugged che si rispetti resiste alle cadute fino a 1,75 metri, è antigelo fino a -10° C e antipolvere. All’interno è presente un ottimo sensore da 16,4 megapixel, che assieme all’obiettivo Fujinon con un zoom ottico 5x svolge egregiamente il suo lavoro. Questo zoom ottico è in grado di coprire una distanza focale compresa tra i 28-140mm equivalenti su un sensore da 35mm. Tra le funzioni accessorie di questafotocamera troviamo anche un intervallometro integrato per time lapse e i moduli WiFi Bluetooth, ideali per spostare subito le fotografie sui propri smartphone e condividerle immediatamente sui social network.

Fujifilm FinePix XP140 è tra le fotocamere compatte Fuji subacquee il modello migliore. Questa fotocamera è ideale per divertirsi in vacanza sia al mare che in montagna con amici e parenti.

Fotocamere compatte Fuji: modelli premium

Fujifilm XF10

Fujifilm XF10 è una fotocamera compatta dal prezzo contenuto che integra un obiettivo fisso perfetto per la street photography. Si tratta di uno dei dispositivi più recenti presentati dalla casa che in un certo senso va a sostituire la X70 che per molto tempo è stata presente nella nostra guida delle fotocamere compatte Fuji.

All’interno è presente un sensore CMOS APS-C da 24 megapixel che garantisce ottime immagini in qualsiasi condizione di luce grazie alla gamma ISO che va da 200 a 12.800 (estendibile a 100/51.200). L’obiettivo è un FUJINON da 18.5 mm (equivalente nel formato 35 mm ad un 28 mm) con apertura del diaframma che va da f/2.8 f/16. Si tratta di una lente fissa perfetta per la fotografia di strada, vista la focale molto ampia, e che permette di scattare ottime foto anche in condizioni di bassa illuminazione grazie alla buona apertura del diaframma.

È anche presente un teleconverter digitale se si dovesse aver bisogno di una focale diversa. Si hanno così a disposizioni 2 diverse lunghezze focali: 35 mm e 50 mm. Ovviamente, trattandosi di uno zoom digitale, si perde un po’ di qualità dell’immagine quando si utilizzano le focali a 35 mm e a 50 mm. La raffica delle foto può arrivare a 6fps per un massimo di 13 immagini in JPEG, mentre i video hanno una risoluzione massima di 4K a 15fps. Nella parte posteriore è inoltre presente un ottimo display LCD TFT touch screen da 3″ con 1.040.000 punti definizione.

Non essendo presente un mirino, il monitor viene utilizzato per il live view oltre che per consultare le impostazioni e visualizzare la galleria. Non manca il WiFi, il Bluetooth, la modalità time lapse e il simulatore di pellicole Fuji come sui modelli professionali.

Fujifilm X100V

Lascia un commento