Miglior smartwatch Android: ecco i prodotti più interessanti

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

In questo articolo ci tuffiamo alla ricerca del miglior smartwatch Android. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei diversi prodotti presenti sul mercato in modo da aiutarvi nella scelta dello smartwatch Android.

Miglior smartwatch Android: quale comprare

Miglior smartwatch Android

Quando si parla dei miglior smartwatch Android è davvero difficile, se non impossibile, non menzionare Wear OS, diretto successore di Android Wear. Si tratta della piattaforma sviluppata da Google per i wearable ed è stata recentemente aggiornata alla tanto attesa versione 2.0, dopo non pochi problemi di sviluppo e rinvii.

Questa piccola e doverosa premessa ci serve per capire al meglio il fine ultimo di questa guida: trovare i migliori smartwatch che montano Wear OS. In questo articolo, infatti, non verranno presi in considerazione tutti quei prodotti – vedi l’ottimo Samsung Galaxy Watch Active – che si poggiano su sistemi proprietari, come Tizen OS di Samsung. Ma come criterio di selezione non è il solo che abbiamo preso in considerazione.

Proprio come avviene per Android, anche Wear OS è presente su un grandissimo numero di smartwatch. Questo non è automaticamente un elemento che apre le porte delle nostre guide a qualsiasi smartwatch presente sul mercato. Infatti, anche se un wearable “x” monta Wear OS, andiamo a valutare altri elementi che ci aiutano a capire se si sta trattando di un probabile miglior smartwatch Android.

Display

Si parte valutando la qualità del display. Proprio come per gli smartphone, il grado di apprezzamento di uno smartwatch dipende anche e soprattutto dal display. Tramite esso non solo controlliamo l’arrivo delle notifiche e il loro contenuto, ma avviamo applicazioni, impostiamo sessioni di allenamento, facciamo partire cronometri e tanto altro. Il display del miglior smartwatch Android dev’essere luminoso e di buona risoluzione, deve garantire una buona leggibilità del testo al chiuso così come all’aperto, sotto la luce del sole. Nella guida sono presenti soluzioni con display di forme e dimensioni diverse. Di norma consigliamo quelli muniti di pannelli con diagonale contenuta a chi cerca smartwatch comodi da indossare, poco ingombranti e soprattutto adatti anche al polso femminile. Chi non teme di indossare wearable con casse di una certa importanza può fare affidamento al TicWatch S2 o al Watch 2 di Huawei.

Sensori

Si passa poi a valutare i sensori presenti sullo smartwatch. La maggior parte dei wearable presenti sul mercato è caratterizzata da questo mix di sensori: accelerometro, giroscopio, sensore HR per il battito cardiaco e modulo GPS – quest’ultimo non sempre presente. Ma per noi non basta avere questo set di sensori per poter essere automaticamente inserito in questa guida all’acquisto. I sensori devono essere precisi, devono essere in grado di misurare correttamente la distanza percorsa, i battiti cardiaci o la propria posizione sulla mappa in caso fosse presente il modulo GPS. Alcuni modelli come il Watch Style di LG è privo di sensore HR e modulo GPS, anche se munito di altri sensori estremamente precisi. Questo smartwatch è indicato a chi punta più sul design che sul tracking dei movimenti, cosa decisamente diversa per chi valuta il Watch 2 di Huawei o il Fossil Sport per avere al polso uno smartwatch con un nutrito set di sensori.

Batteria

L’autonomia è un altro aspetto estremamente importante per uno smartwatch. Vista la dimensione piuttosto contenuta dei wearable presenti sul mercato, i moduli batteria sono governati da fattori che prendono in considerazione anche lo spazio a disposizione, e gli smartwatch non ne hanno molto a disposizione. La batteria dev’essere quindi ben ottimizzata, anche attraverso la presenza di un software attento ai consumi. Per selezionare i miglior smartwatch Android abbiamo scartato tutti quei prodotti la cui autonomia non fosse di almeno due giorni con singola carica. Chi punta maggiormente su questo aspetto durante la valutazione di uno smartwatch può guardare al Watch Style di LG, appunto perché sprovvisto di alcuni sensori piuttosto energivori.

Miglior smartwatch Android: i modelli su cui puntare

TicWatch S2

Apriamo la nostra guida sul miglior smartwatch Android con il TicWatch S2, uno smartwatch davvero interessante che basa la sua storia sull’enorme successo della passata generazione. La storia del TicWatch arriva da lontano, a seguito di una fruttuosa campagna di raccolta fondi su Kickstarter e Indiegogo.

Lo smartwatch è indicato come la scelta più interessante per chi vuole la duttilità di uno smartwatch senza spendere un capitale. Infatti, a differenza di quanto vedremo con i dispositivi presenti nella nostra guida, il TicWatch S2 offre una interessante selezione di sensori (GPS, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1 LE, sensore HR) in un prodotto che stenta a superare i 200€ di listino.

È davvero difficile non consigliare di acquistare questo device che, nonostante sia poco conosciuto rispetto a mostri sacri come LG, ASUS o Samsung, dà del filo da torcere a prodotti decisamente più costosi. Frontalmente è presente un quadrante circolare 1.39 pollici – leggermente più piccolo del modello precedente – con tecnologia AMOLED e una risoluzione da 400 x 400 pixel.

Il pannello si comporta bene in qualsiasi condizione, anche sotto luce diretta del sole. Inoltre, grazie alla tecnologia AMOLED, è possibile sfruttare un gran numero di watchface con display always-on senza avere particolare impatto sulla batteria. Il processore Snapdragon 2100 da 1.2 GHz è abbinato a 4 GB di memoria RAM e 512 MB di storage non espandibile. Rispetto al modello passato che vedeva la presenza di una CPU MediaTek, lo Snapdragon Wear 2100 è in grado di gestire senza problemi ogni aspetto di Wear OS 2.2.

L’OS di Google si muove sempre liberamente, senza lag o indecisioni, cosa che risulta particolarmente interessante per uno smartwatch “economico”.

Huawei Watch GT 2

Lascia un commento