Tablet 2 in 1: guida ai migliori sul mercato

Tablet 2 in 1: guida ai migliori sul mercato

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

In questo articolo parliamo di tablet con tastiera. L’obiettivo è offrivi una panoramica completa dei miglior tablet con tastiera in modo da aiutarvi nella scelta del miglior tablet 2 in 1 che soddisfi le vostre esigenze.

Tablet 2 in 1: quale comprare

Tablet 2 in 1

Ormai non fa più notizia parlare di tablet con tastiera, ovvero quei particolari tablet 2 in 1 che permettono di abbinare l’utilizzo di un tablet con una tastiera dock esterna. In questa nuova modalità, chi sceglie uno dei tablet 2 in 1 presenti all’interno della nostra guida, ha la possibilità di amplificare enormemente i campi di utilizzo del proprio tablet, soprattutto quando si ha l’opportunità di sfruttare Windows 10 – sistema operativo che, come vedremo, è quello che forse garantisce una duttilità di utilizzo impareggiabile con gli altri OS.

La guida è focalizzata a chi è alla ricerca del miglior tablet 2 in 1 ma non riesce a darsi una risposta chiara, concisa, subitanea. Noi, dal canto nostro, facendo questo mestiere da una vita, abbiamo valutato le migliori realtà in questo campo al fine di scegliere i miglior tablet 2 in 1 seguendo alcuni criteri di selezione.

Display

Innanzitutto la qualità del display. Non dobbiamo infatti dimenticarci che i 2 in 1 sono soluzioni che amplificano di molto l’utilizzo di un classico notebook. Essendo praticamente dei tablet, consentono l’utilizzo di stylus ideali per scrivere e lavorare sui display, cosa che invece non è possibile sulla maggior parte dei notebook. I tablet 2 in 1 da noi selezionati presentano tutti un display con risoluzione Full HD o superiore, elemento che per noi permette un utilizzo valido sia per lavoro per la fruizione di contenuti multimediali.

Un utente alle prime armi che non vuole spendere una cifra importante per acquistare un tablet 2 in 1, può fare affidamento a soluzioni con display Full HD. È il giusto punto di partenza ma può essere del tutto insufficiente per chi vuole acquistare un tablet 2 in 1 per lavorare, disegnare, scrivere e svolgere task più o meno complessi. Per questo motivo abbiamo inserito soluzioni con display che superano anche il QHD.

Prestazioni

I tablet 2 in 1 vengono spesso acquistati come dispositivi principali e non invece come dispositivi per accompagnare l’utilizzo di un computer fisso. In questo caso è necessario prendere in considerazione le prestazioni delle macchine, proprio perché chiamate a portare a termine task più o meno complessi. In questo caso non ci siamo fossilizzati sul valutare i dati presenti nelle varie schede tecniche, ma abbiamo anche preso in considerazione l’esperienza utente in modo da avere un quadro generale della situazione.

Ovviamente vengono automaticamente esclusi tablet 2 in 1 con un hardware vecchio di anni, ma anche quelle soluzioni valide sulla carta ma che poi si reputano inadatte ad un utilizzo reale. Alcuni modelli offrono un quantitativo minimo di RAM pari a 4 GB, cosa che reputiamo più che sufficiente nel caso di tablet 2 in 1 utilizzati per svolgere task di media complessità. Nonostante questo, nella guida troviamo tablet che supportano anche 16 GB di RAM. Si tratta di macchine costose e indirizzate all’utilizzo in ambito lavorativo.

Autonomia

L’autonomia continua ad essere un parametro estremamente importante quando si considera l’acquisto di un tablet 2 in 1. Non tanto per il prezzo a cui vengono venduti questi dispositivi, ma più che altro come testimonianza che chi acquista un prodotto di questo tipo può utilizzarlo per diverse ore e senza limitazioni. Durante la fase di selezione, abbiamo deciso di imporci un limite minimo di autonomia pari a 6 ore.

Potrebbero sembrare poche, ma ci siamo detti che i tablet 2 in 1 rispondono spesso ad una domanda di utilizzo che vede spesso l’utilizzo di app di un certo tipo, con annesso anche un OS complesso come Windows 10 (o iOS) che certamente ha un suo peso in termini di consumi. Alcuni tablet 2 in 1 riescono a spingersi anche verso le 7-8 ore di utilizzo, ma dal nostro punto di vista 6 ore sono il minimo indispensabile.

Capiti comunque i criteri selettivi, passiamo ad approfondire la nostra selezione al miglior tablet 2 a 1.

Tablet 2 in 1: i modelli su cui puntare

Chuwi UBook 11.6″

Se volete spendere davvero poco, il miglior tablet 2 in 1 su cui fare affidamento è senz’altro Chuwi UBook 11.6″ serie 2020. Il brand cinese sta riscuotendo un bel successo sul mercato, e con UBook si avvicina verso coloro che non vogliono spendere troppo per un ibrido; magari poiché dispositivo secondario, oppure perché da dare ad un utente giovane senza troppe pretese.

Chuwi UBook 11.6″ è un prodotto che racchiude al suo interno davvero ottime qualità, mantenendo un prezzo vicino ai 400€, cosa non da poco. Essendo un tablet ibrido, integra sul retro della scocca in alluminio, un kickstand orientabile fino a 150°. Non manca una cover con tastiera integrata, full size, con trackpad. Frontalmente il display è costituito da un pannello LCD IPS da 11.6″ con risoluzione 1920 x 1080 pixel.

All’interno del nucleo troviamo un processore quad-core Intel Gemini Lake N4100, piuttosto modesto e con clock fino a 2.40 GHz. Associati, 8 GB di RAM e 256 GB di SSD interno piuttosto rapidi, ottimi per eseguire senza impuntamenti Windows 10 con licenza ufficiale: una vera rarità a questo prezzo. La memoria è inoltre espandibile via micro SD. Fra le porte troviamo due USB 3.0 e una USB Type-C.

Tramite quest’ultima è inoltre possibile eseguire la ricarica del prodotto mediante lo standard Power Delivery. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 3500 mAh (26.6 Wh) un po’ carente: se vogliamo, questo è il suo difetto. Col risparmio energetico e la luminosità contenuta è comunque possibile sfruttare Chuwi UBook 11.6″ fino al secondo pomeriggio, almeno se non usate software pesanti. Insomma, siamo di fronte al miglior tablet 2 in 1 se volete risparmiare al massimo.

Chuwi UBook X

Saliamo ancora un po’ di fascia di prezzo e incontriamo un altro prodotto del brand cinese, ovvero Chuwi UBook X. Parliamo del vero re dei 2 in 1 cinesi, fratello maggiore dell’UBook visto più su. Cosa dovrebbe spingervi a preferire questo modello? Il processore è sempre il caro Intel Celeron N4100, Apollo Lake quad-core con clock fino a 2.40 GHz. Ad esso troviamo associati 8 GB di RAM e 256 di SSD M.2, ottimi per l’esecuzione anche di programmi un po’ più impegnativi.

Il telaio è in alluminio con ottime finiture, dotato di un kickstand che consente l’inclinazione di ben 145°. Il display frontale è davvero splendido, ed è un 12″ LCD IPS con risoluzione da 2160 x 1200 pixel, ottimo davvero qqqper tutti gli utilizzi, dalla multimedialità alla produttività. Questo è anche dotato di digitalizzatore attivo, dunque se siete amanti degli appunti on the go, vi suggeriamo l’acquisto dello stylus Chuwi H6, non fornito in dotazione.

L’OS è ovviamente Windows 10 in versione completa, mentre per le porte troviamo una USB 3.0, jack audio, alimentazione DC, lettore di schede micro SD, una micro HDMI per l’output video e una USB Type-C compatibile anche con la ricarica rapida PowerDelivery. La batteria si è da 38 Wh e promette un utilizzo che si estende anche fino al secondo pomeriggio ad utilizzo medio. Senza dubbio il miglior tablet 2 in 1 se volete spendere poco ma avere una macchina che sostituisce in mobilità pienamente un portatile economico.

Microsoft Surface Go 2

Proseguiamo con una scelta di livello un po’ più alta e troviamo il miglior tablet 2 in 1 per chi vuole accedere, a prezzo tutto sommato contenuto, ad una macchina moderna di casa Microsoft. Il tablet in questione è Surface Go 2, dispositivo moderno con delle specifiche niente male per chi cerca l’esperienza di Windows più fluida possibile su questa fascia. All’interno del telaio metallico l’azienda di Redmond ha integrato un display da 10.5″ PixelSense con risoluzione Full HD 3:2, ovvero a 1920 x 1280 pixel ovviamente con touchscreen attivo.

Nel nucleo troviamo, nella configurazione che vi suggeriamo, un processore dual-core Intel Pentium Gold 4425Y con clock fino a 1.70 GHz. Questo non è paragonabile ad un Intel Core, e infatti per eseguire più software simultaneamente non è l’ideale, ma va benissimo per tutti gli utilizzi tranquilli. Associati troviamo 8 GB di RAM e 128 GB di storage, ottimi per reggere gli utilizzi un po’ più vasti (archiviazione da affidare ad una periferica esterna ovviamente).

Apple iPad Pro 11 2 gen

Proseguiamo e troviamo il piccolo re della categoria dei miglior tablet 2 in 1, ovvero iPad Pro 11. Questo, giunto alla sua seconda generazione, è il tablet ibrido perfetto per chi vuole orientarsi su iPadOS e sulle splendide opportunità fornite dallo store di casa Apple. Sicuramente molto consigliabile a chi vuole disegnare a mano libera con la Apple Pencil 2 (non inclusa in dotazione), iPad Pro 11 mette a disposizione uno chassis in alluminio e delle specifiche davvero niente male. Fra queste come non citare il display LCD IPS TrueTone da 11″ con risoluzione di 2388 x 1668 pixel. Questo è davvero accurato in termini di gamma cromatica: uno dei migliori nella sua categoria.

All’interno della scocca troviamo hardware di alto livello, con un processore octa-core Apple A12Z Bionic dotato di clock fino a 2.50 GHz. La memoria RAM abbinata è da 6 GB, mentre lo storage interno è da 256 GB (esistono anche varianti da 128 GB, 512 GB e 1 TB). Le fotocamere integrate sono due e in grado di acquisire video in 4K.  La porta integrata è una USB Type-C 3.1 con ricarica rapida e output video.

Apple iPad Pro 12.9 4 gen

Come dite? Volete qualcosa di più spazioso? Nessun problema: iPad Pro 12.9 di quarta generazione è il miglior tablet 2 in 1 se la vostra scelta ricade su Apple. In questo caso, cresce il display fino a 12.9″, sempre con tecnologia TrueTone ed una risoluzione invece da 2732 x 2048 pixel. Il processore interno un octa-core A12Z Bionic con clock da 2.5 GHz, la RAM è da 6 GB mentre lo storage va dai 128 GB ad 1 TB. In questo caso vi suggeriamo l’edizione da 256 GB, non troppo ristretti per lavorare e riversare poi tutto il materiale pesante sul cloud.

Microsoft Surface Pro 7

Se volete godere di un’esperienza ibrida elevata, allora Surface Pro 7 è un’ottima alternativa alla controparte di Apple. Il tablet con tastiera di casa Microsoft è un vero e proprio sostituto di un notebook, ed offre design di alto livello a delle performance davvero niente male, soprattutto per gli utilizzi più versatili in mobilità. Il corpo è ovviamente metallico e compatto, risultato del successo notevole delle precedenti sei generazioni; non manca il tradizionale kickstand che consente di inclinare il dispositivo lungo il piano.

Sul lato frontale abbiamo una piccola meraviglia, ovvero il pannello PixelSense da 12.3″ con aspect ratio da 3:2. Questo è dotato di una risoluzione da 2736 x 1824 pixel, adatto a tutti gli utilizzi, anche quelli più creativi. Il digitalizzatore è infatti attivo, ed è sfruttabile con la Surface Pen che purtroppo non viene venduta in dotazione.

Microsoft Surface Book 3 15

Ma arriviamo in cima alla nostra guida e troviamo il re indiscusso, il miglior tablet 2 in 1 assolutoMicrosoft Surface Book 3 15. Cosa gli consente di ricevere tale titolo? Beh, la sua forza sta nel fatto che, fondamentalmente, non è davvero un tablet. Microsoft con la linea Book ha creato qualcosa di inedito: tutto l’hardware di un notebook all’interno di un prodotto che, se distaccato dalla parte inferiore con tastiera qwerty, trackpad e compagnia cantante, funziona in modo assolutamente uguale. Non troviamo dunque una cover con una tastiera “volante”, ma un vero e proprio chassis in alluminio dotata anche di alcune porte di espansione. Ma procediamo con ordine.

Frontalmente Surface Book 3 presenta, per il modello che vi suggeriamo, un pannello da 15″ netti con rapporto 3:2 e risoluzione da 3240 x 2160 pixel, splendido e dotato di digitalizzatore attivo. All’interno invece troviamo un hardware davvero spettacolare, con un processore i7 di decima generazione estremamente potente, 32 GB di RAM e 512 GB di SSD NVMe. Praticamente non si può chiedere di meglio da una macchina da lavoro, ideale per svolgere praticamente qualunque impiego, sia esso creativo che più orientato al settore del lavoro estremamente professionale. Non manca neanche una scheda video dedicata Nvidia GeForce GTX 1660 Ti da 6 GB, cosa garantita appunto dal suo formato che non è propriamente quello di un tablet. Si può fare gaming, ma anche video editing spinto.

La batteria, usato sulla base, si spinge fino a 17 ore di utilizzo, che calano se si sfrutta il dispositivo come tablet puro. Sceglietelo se non avete limiti di budget e volete puntare al massimo assoluto.

Lascia un commento