Reflex Sony: tutte le migliori macchine del produttore giapponese

Reflex Sony: tutte le migliori macchine del produttore giapponese

N.B. Questa guida all'acquisto, proprio come tutte le altre, è monitorata mensilmente e aggiornata con eventuali nuove proposte. Per maggiori dettagli su come realizziamo le nostre guide all’acquisto ti rimandiamo alla pagina Come lavoriamo.

In campo fotografico, Sony è conosciuta maggiormente per le sue fotocamere compatte e mirrorless di qualità. Ma in realtà nel corso degli anni il produttore giapponese ha presentato anche diversi modelli di reflex molto interessanti, particolarmente adatti alla fotografia naturalistica o sportiva. Andiamo a scoprirli insieme in questa guida alle migliori reflex Sony.

Reflex Sony: quale comprare

Rispetto agli immensi cataloghi di altre aziende, l’offerta di fotocamere reflex Sony è abbastanza ridotta. Infatti, i dirigenti della casa nipponica si stanno concentrano maggiormente nel parco mirrorless e compatte, considerandole categorie più adatte alle necessità degli utenti. Questo non vuol dire che le reflex presentate da Sony negli ultimi anni non siano interessanti. Anzi, è vero proprio il contrario: infatti integrano alcune caratteristiche peculiari che le rendono abbastanza diverse da altri modelli attualmente disponibili sul mercato.

La prima è sicuramente la presenza di un mirino elettronico OLED che va a sostituire il classico mirino ottico tipico delle reflex. In questo modo è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie, dall’esposizione alla profondità di campo, ancor prima di premere il pulsante di scatto. Un’altro elemento che queste fotocamere prendono in prestito dalle mirrorless di casa Sony è l’avanzatissimo sistema di messa a fuoco, che garantisce degli ottimi risultati nella maggior parte delle situazioni.

Merito della tecnologia brevettata Traslucent Mirror che, come si deduce dal nome, utilizza uno specchio trasparente fisso in modo da migliorare le prestazioni dell’autofocus. Quest’ultimo è molto prestante in tutti i modelli della gamma, anche quelli più economici. Ma quali sono i criteri per scegliere la fotocamera reflex Sony più adatta alle nostre esigenze?

Reflex Sony

Sensore

Il primo è relativo al tipo di sensore e alla qualità delle immagini che può produrre. Sony, nelle sue fotocamere di tipo reflex, usa sia sensori Full Frame che APS-C. La differenza tra i due tipi sta nelle loro dimensioni: i sensori Full Frame infatti hanno le stesse misure della pellicola analogica 35 mm, mentre gli APS-C sono più piccoli, con un fattore di crop dell’1.5x. Le dimensioni maggiori dei Full Frame gli garantiscono la possibilità di catturare maggiori dettagli e più luce rispetto agli APS-C, ma anche la qualità di questi ultimi ha fatto passi da gigante ultimamente. I sensore Full Frame sono indicati per quelle tipologie di fotografie in cui i dettagli fanno davvero la differenza, come ritratti e paesaggi. Per la maggior parte degli altri scenari di utilizzo, anche gli APS-C vanno più che bene.

Da considerare anche il numero di megapixel integrati nel sensore. Per stampe o progetti grafici di grande formato, è consigliato utilizzare sensori con un numero di pixel elevato, dai 20 megapixel in su. Al contrario, per un utilizzo delle immagini sui social network, questo non è necessario.

Sensibilità ISO

Il secondo criterio per la scelta della reflex Sony più adatta alle proprie esigenze riguarda la sensibilità ISO. Questo valore indica la quantità di luce che il sensore può assorbire: i livelli ISO bassi servono quando la luce ambientale è molto forte; al contrario, in condizioni di scarsa luminosità, avrete bisogno di utilizzare degli ISO alti, oltre i 6400. Più si alzano gli ISO, maggiore sarà la probabilità di generare del rumore digitale, una grana che ricopre l’immagine. Le prestazioni in questo campo sono molto legate al prezzo dei vari modelli: le fotocamere che si comportano meglio nella riduzione del rumore digitale sono anche le più care, quindi se per voi questa caratteristica è fondamentale dovrete dirigervi verso le reflex Sony di fascia alta.

Velocità di scatto

Se siete appassionati di fotografia sportiva o naturalistica, o in generale scattate molte foto a soggetti in movimento, dovrete prendere in considerazione la velocità di scatto della vostra prossima fotocamera reflex. Questa si misura in frame per secondo, ovvero quanti scatti la fotocamera riesce a catturare in un secondo. Per avere dei risultati ottimali in questo campo, e non rischiare di perdere la scena che volete immortalare, è meglio valutare delle reflex capaci di almeno 10 fps.

Rilevante anche il numero di scatti che è possibile registrare in maniera continuata, prima di incorrere in problemi di buffering. Se scattate molte raffiche di foto, è importante che la vostra macchina riesca a trasferire sul supporto di memoria almeno 20 file RAW 0 30 JPEG prima di rallentare e bloccare lo scatto continuo.

Video

Il terzo criterio da prendere in considerazione per la scelta della fotocamera reflex Sony più adatta alle vostre esigenze sono le capacità video. Partiamo dalla risoluzione massima supportata: tutte le fotocamere reflex Sony in commercio possono registrare video alla risoluzione Full HD, che ha una grandezza di 1920 x 1080 pixel. Il Full HD è ormai diventato uno standard, e non può mancare neanche nelle fotocamere di fascia bassa. Invece, sono pochi i modelli che si spingono fino al 4K, una risoluzione che avendo delle dimensioni doppie rispetto al Full HD riesce a garantire un maggior numero di dettagli. Se per voi avere la possibilità di filmare video in 4K è fondamentale, dovrete allora valutare le proposte di fascia alta di Sony.

Passiamo poi al frame rate, che indica il numero di frame che la fotocamera è capace di registrare. Più alto è il valore, maggiore sarà la fluidità delle registrazioni ottenute. Per ottenere dei video fluidi e piacevoli da visualizzare in particolare sul web, è consigliato registrare a 60 fps. Invece, se quello che vi interessa sono anche i video in slow motion, dovrete valutare modelli che supportano almeno 120 fps.

La proposta di Sony

Come abbiamo già detto, il catalogo di Sony non comprende molti modelli diversi. Il produttore giapponese però negli anni ha presentato prodotti per tutte le fasce di mercato, così che potrete trovare la reflex Sony adatta a voi qualunque sia il vostro budget. Abbiamo suddiviso i migliori modelli di reflex Sony in tre fasce: nella fascia bassa troviamo i modelli adatti ai principianti o ad appassionati con poche pretese, che cercano una fotocamera capace di una buona qualità senza spendere troppo.

Invece, i prodotti presenti nella fascia media hanno alcune caratteristiche avanzate, come la presenza di un secondo display sulla parte superiore della macchina, e possono assicurare grandi soddisfazioni. Infine, abbiamo la fascia alta con le top di gamma Sony di questa categoria. Andiamo quindi alla scoperta delle migliori reflex Sony.

Migliori reflex Sony: i modelli su cui puntare

Sony a77 II

La seconda reflex Sony di questa guida all’acquisto è la Sony a77 II. Si tratta di una fotocamera particolarmente adatta alla fotografia sportiva e naturalistica. Infatti, è capace di raffiche di foto da ben 12 fps, ed il sistema di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase da 79 punti (di cui 15 a croce) è sempre rapido e preciso. I video possono essere registrati in Full HD, ad un frame rate di 60 fps.

Il sensore è un CMOS Exmor da 24,3 megapixel di tipo APS-C, affiancato ad un processore BIONZ X. Questa accoppiata permette una buona tenuta del rumore digitale ad alti valori di sensibilità ISO, per una gamma che varia da 100 a 51200. È dotata di un buon mirino elettronico, e di un display da 3″ basculante e completamente ribaltabile. Lo schermo è dotato della tecnologia WhiteMagic che lo rende perfettamente visibile anche sotto la luce diretta del sole.

Grazie anche alla tropicalizzazione del corpo macchina, la Sony a77 II è una reflex adatta ai fotografi più dinamici, che hanno bisogno di uno strumento rapido e preciso in tutte le situazioni.

Lascia un commento